Aladino: Il seminario con Alberto Lori a Bologna

Chi è Alberto Lori?

Alberto Lori, speaker del giornale radio RAI, poi conduttore del Tg2 RAI; in seguito redattore del telegiornale Contatto di Maurizio Costanzo alla PIN della Rizzoli; collaboratore de’ Il Giornale dei Misteri di Giulio Brunner e di Mondo Archeologico di Mirella Rostaing Casini; ha diretto Immagine Italia, rivista trimestrale di carattere turistico; il settimanale ASI, Agenzia Sanitaria Italiana; Quasar, il primo mensile italiano di scienza alternativa. Coordinatore di Dimensione Uomo, gruppo d’informazione, divulgazione e ricerca scientifica, è giornalista freelance e voce di documentari e rubriche TV di successo come: Mixer, Ultimo Minuto, SuperQuark, Sorgente di Vita, Sfide, La Storia siamo noi, Porta a Porta, Dixit, ecc.  È stato autore e conduttore dei programmi su RadioRadio Sempre di domenicae Attenti al lupo.

Diplomato Practitioner e Master advanced in PNL all’ISI-CNV di Marco Paret e in Sviluppo delle Risorse Umane all’HRD Academy di Roberto Re, si è specializzato in PNL seguendo i corsi di Anthony Robbins, di Richard Bandler, di Stephen Covey, Deepak Chopra e in psicologia quantistica con lo psicologo Ilio Torre.

Libero docente di Comunicazione al Campus de’ Media organizzato dal CONI (Impara l’arte del comunicare scritta e parlata), tiene seminari su “Reading & Speaking” all’Università della Sapienza di Roma per la facoltà di “Scienza della Comunicazione” nell’ambito dei corsi d’esame di Teoria e Tecnica del linguaggio giornalistico del prof. Aldo Fontanarosa e di Economia e Organizzazione delle Imprese Editoriali del prof. Giuseppe Marchetti Tricamo e all’Università di Cagliari presso la facoltà di “Scienze della Formazione” nell’ambito del corso di Teoria dei linguaggi e della comunicazione della prof.ssa Elisabetta Gola. È stato docente di dizione e pronuncia italiana nell’ambito del Corso di Giornalismo della Luiss. Ha curato e cura la comunicazione dei dirigenti, comandanti e istruttori del corpo nazionale dei Vigili del Fuoco, dei giornalisti dell’Ansa, dei piloti Alitalia.

È stato docente di Teoria e Tecniche di Comunicazione agli allievi del corso di Giornalismo sportivo diretto da Mario Sconcerti, docente di “Educazione della voce” e “Crescita personale” presso il corso universitario di recitazione e regia dell’Accademia degli Artisti fondato da Carlo Fuscagni e Rubino Rubini e di “Tecniche del documentario” presso la Scuola di Professione Doppiaggio.

Organizzati dall’ODG del Lazio, tiene corsi ai giornalisti di comunicazione radiofonica e televisiva. Sul canale Youtube albertolori24, irradia brevi video di psicologia quantistica e sul sito linfa.it corsi elearning. Attualmente, è Presidente onorario e fondatore di Quantum Academy.

Ha pubblicato per RAI ERI Speaker: guida alla comunicazione verbale,Parlar chiaro: guida alla comunicazione intelligente, Manuale di conversazione: guida alla comunicazione integrale, Reading & Speaking: guida alla comunicazione efficace e senza stress. Ha pubblicato inoltre per la Rondine Editrice “Il fattore Q: un percorso quantistico di sviluppo umano” e “Psico quantum: ri-conoscere la propria essenza per plasmare il proprio destino”, con Paolo Salomone: Parlo bene, manuale di dizione e pronuncia; sempre per la Rondine Edizioni: Rhesis, la magia della parola e “Aladino, risveglia il genio che è in te”; per Bruno Editore gli e-books e audiobooks: “Voce da speaker”, “L’arte della comunicazione”, “Parla come mangi”, “Dalla Pnl alla Quantistica”, “La formula vincente per comunicare in modo eccellente”, “Riequilibra le tue emozioni”, “L’arte del discorso” e “Quantum Freedom”. Per Byou Editions, l’ebook e audiobook “Lo Specchio quantico”, per RT Project, l’audiolibro “Quantum Mind”, per Giochidimagia.net l’ebook “Quantum Effect, il manuale d’uso del cervello”. Come allegato per la rivista trimestrale Scienza e Conoscenzal’ebook “Coscienza quantica” e per Youcanprint “Il cammino del Cercatore” e “Oltre l’Orizzonte”.

Un per-corso quantistico di crescita e sviluppo evolutivo

La psico quantistica è un approccio multi disciplinare, filosofico, psicologico, neuroscientifico, spirituale, alle implicazioni sperimentali della fisica quantistica. Il fondamento dell’indagine è rappresentato dalla coscienza umana.

Lontana dall’essere, com’è ritenuta dalla scienza accademica, materialista e ortodossa, un sottoprodotto della materia, un non problema per la sua inconsistenza come prodotto immateriale, la coscienza è, all’opposto, ben al centro della ricerca da parte di un gran numero di fisici di valore.

Qualcuno sostiene che si faccia abuso del termine “quantistico” come se fosse di esclusiva pertinenza della fisica. Io stesso sono accusato di farne uso con troppa disinvoltura.

Il fatto è che si dimentica troppo spesso da parte dei sostenitori più accesi della scienza ortodossa, pervicacemente legati alla visione galileiana per la quale la scienza è “l’arte di porre domande alla natura e di ascoltarne le risposte” tenendo conto che “la natura parla in linguaggio matematico”, che il termine “quantistico” è di norma usato anche dalle neuroscienze. Infatti, il “quantum” è il più piccolo quantitativo di neurotrasmettitore rilasciato dalle vescicole presinaptiche neurali nel passaggio di informazioni tra un neurone all’altro.

“Aladino” è un’indagine psico quantistica a largo respiro sulla Coscienza primaria, il Sé universale, dell’Uomo del Terzo Millennio, come unico tramite con lo Spazio quantico, il campo d’infinito amore e d’infinita intelligenza nel quale, come ogni cosa, siamo tutti immersi e al quale siamo correlati.

È un’indagine condotta per non addetti al mestiere, curiosi e liberi pensatori fuori dagli schemi. Naturalmente è benvenuto anche chi possiede dottorati di ricerca e, come insegna il professor Keating, magistralmente interpretato da Robin Williams nel film “L’attimo fuggente”, ha il coraggio di mettere da parte i pregiudizi e di salire con entrambi i piedi sulla cattedra per avere una visuale diversa e più ampia di ciò che crede di sapere. Anche se, come direbbe Einstein: “È più facile spezzare un atomo di un pregiudizio ben radicato”.
Il Programma del Seminario del 13 ottobre 2019
Mattino
Gli studi sulla luce aprono la strada alla fisica dei quanti– Max Planck e Albert Einstein.
L’incredibile test della doppia fenditura– onda o particella? – la funzione d’onda – L’effetto osservatore –
Interazioni meccaniche o intervento della coscienza?
Il paradosso di Schrödinger – la scuola quantistica di Copenaghen.
La legge d’indeterminazione – il fenomeno dell’entanglement – tutto è in correlazione come al momento del Big Bang.
La cancellazione quantistica con la scelta ritardata– si può intervenire sul passato? Il paradosso astronomico della luce dei Quasar – una nuova interpretazione sul significato delle parole dei Maestri del passato: Buddha e Gesù.

 

Pomeriggio
L’uomo e il suo cervello – la quantistica comincia a rispondere alle domande esistenziali – per dare un senso all’esistenza non si può prescindere dal comprendere le dinamiche della mente.
Uno e trino, il cervello fabbrica modelli – il modello è una simulazione virtuale costruita dal cervello per confrontarsi con l’ambiente esterno per ragioni di sopravvivenza – il confronto con il passato.
La mente – ciò che pensiamo diventiamo – la realtà è il nostro specchio.
Cambiare modello significa cambiare realtà – capovolgere i paradigmi di base – Non stiamo male perché il mondo è brutto, ma il mondo è brutto perché stiamo male
Come prepararsi al cambiamento – come arrivare ad accettare il cambiamento – capire l’importanza del pensiero positivo – come vincere la resistenza al cambiamento ponendosi le domande giuste.
Le dinamiche del pensiero: passato, presente, futuro – su che cosa fondiamo il nostro pensiero – le percezioni sono rivolte al passato o al futuro – le rielaborazioni del cervello – le distorsioni del cervello.
Percezione e visione – vedere il passato e il futuro.
La visualizzazione: una tecnica per cambiare modello e creare una nuova realtà.
Il magnetismo del cuore – la correlazione cuore e cervello – le emozioni del cuore – il secondo cervello – le tradizioni dei grandi Maestri del passato.
La coscienza universale: come raggiungerla e fare in modo che lavori per noi – gratitudine e amore.
Visualizzazione quantica.

Posted on: 06/09/2019Antonella Lombardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *